Zona archeologica


Tutta l’area castellare è stata oggetto di interventi e riqualificazioni che hanno portato ha ricostituire parte dell’antica cinta muraria. La ripulitura dei versanti e la messa in luce dei resti di antiche costruzioni e dei piani di frequentazione originari hanno consentito la riscoperta dei terrazzamenti del vecchio insediamento dove, tra l’altro, si può godere di un’ampia vista panoramica sul centro urbano e sulla montagna.

Questi terrazzamenti sono stati ricostruiti mediante il restauro dell’antica cinta muraria ed effettuati nel pieno rispetto delle preesistenze, con tecniche costruttive e materiali coerenti con quelli originari. Partendo dall’assetto d’origine e nel rispetto delle sue linee di impostazione, si sono ricavati gli spazi necessari all’uso pubblico e al percorso turistico. Inoltre è stato creato un impianto di illuminazione esterna artistico, adeguato alla particolarità del luogo con luci diversificate a seconda degli eventi, con centralina computerizzata programmabile secondo l’occasione.

I rapporti luce ed ombra pieno vuoto sono stati studiati per ottenere una sensibilità di stile che renda unico l’insieme. Tutto il complesso castellare ricopre un’area di circa 2300 mq.

Visita virtuale