Home » Avvisi

Category: Avvisi

IMU 2020 – Scadenza 16 giugno

IMU 2020 – Scadenza 16 giugno
IMU – IMPOSTA MUNICIPALE UNICA ANNO 2020 – SI INFORMA LA CITTADINANZA CHE ENTRO IL 16 GIUGNO 2020 deve essere effettuato il versamento
dell’acconto IMU per l’anno di imposta 2020.
Le aliquote per l’anno 2020 ai fini del calcolo dell’acconto IMU da versare entro il 16 giugno 2020 sono quelle approvate dallo scrivente Ente, relative all’anno 2019.
La Legge di bilancio 2020 ha confermato le regole per il pagamento dell’imposta in due rate, ossia 16 giugno per l’acconto e 16 dicembre per il saldo.
La prima rata da corrispondere è pari alla metà di quanto versato a titolo di IMU e TASI per l’anno 2019, quindi il soggetto passivo dell’IMU deve corrispondere in sede di acconto la metà dell’importo versato nel 2019, sommando importo IMU e TASI.
Si dà atto dell’abolizione della prima rata, anno 2020, per il settore turistico e si stabilisce che in considerazione degli effetti connessi all’emergenza sanitaria da COVID 19, per l’anno 2020, non è dovuta la prima rata della nuova IMU, per il settore turistico di categoria catastale D/2 e degli agriturismi, dei villaggi turistici, degli ostelli, dei rifugi di montagna, delle colonie, degli affittacamere, dei B&B, di residence e campeggi, sempre che i proprietari siano gestori delle suddette attività.
Si ricorda infine che chi non versa l’imposta entro le scadenze previste, può regolarizzare la propria posizione avvalendosi del cosiddetto “ravvedimento
operoso”.
Modalità di versamento: il modello da utilizzare ai fini del versamento è – MODELLO F24 – provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate art.17 del Decreto Legislativo 9 Luglio 1997 n.241.
I codici tributo da utilizzare nel MODELLO F24 sono quelli riportati nella Risoluzione n29/E del 29 maggio dell’Agenzia delle Entrate che ha dato  istruzioni per il versamento dell’IMU (di cui all’art. 1, commi da 739 a 783 della L. 160/2019).
Per maggiori informazioni è disponibile il dott. Francesco De Angelis Servizio Tributi nei giorni Lunedì e Mercoledì dalle ore 15:30 alle ore 18:30
e Venerdì dalle ore 11:00 alle ore 14:00.

Summonte (Av), 01.06.2020

Scarica l’avviso

Avviso riapertura isola ecologica di Summonte

Avviso riapertura isola ecologica di Summonte

RIAPERTURA CENTRI DI RACCOLTA E DELLE ISOLE ECOLOGICHE DI TUTTA LA PROVINCIA
SI COMUNICA CHE LA SOCIETÀ’ IRPINIAMBIENTE HA DISPOSTO LA RIAPERTURA DI TUTTI I CENTRI DI RACCOLTA E LE ISOLE ECOLOGICHE DELLA PROVINCIA. PERTANTO, ANCHE IL NOSTRO CENTRO DI RACCOLTA RAE/INGOMBRANTI DI SUMMONTE SITO IN VIA CAMPO, DALLA PROSSIMA SETTIMANA RIAPRE.
IN VIA ECCEZIONALE LA PROSSIMA SETTIMANA SARA’ APERTO PER DUE GIORNI:
– MERCOLEDÌ’ 20 MAGGIO (DALLE ORE 8.00 ALLE ORE 11.00);
– SABATO 23 MAGGIO (DALLE ORE 8.00 ALLE ORE 14.00).
DAL 30 MAGGIO RIPRENDERÀ’ LA REGOLARE APERTURA SETTIMANALE IL SABATO MATTINA DALLE ORE 8.00 ALLE ORE 14.00.

SUMMONTE (AV), 15 maggio 2020
Il Sindaco
Dott. Pasquale Giuditta

 

SCARICA L’AVVISO

Avviso distribuzione pasta per famiglie bisognose

Avviso distribuzione pasta per famiglie bisognose.

Si informa la cittadinanza che la Parrocchia San Nicola di Bari svolgerà la consegna di confezioni di pasta per le famiglie bisognose.
SARÀ POSSIBILE RITIRARE LE CONFEZIONI da martedì 5 a venerdì 8 maggio dalle ore 18 alle ore 20 (fino ad esaurimento scorte), presso i locali dell’Azione Cattolica siti in via Borgonuovo.
Per la gentile donazione alla nostra Comunità si ringrazia il Cavalier Armando DE MATTEIS della rinomata azienda “Pasta Baronia”.
Cordiali saluti.
Summonte (Av), 2 maggio 2020
Il Sindaco
Dott. Pasquale Giuditta

Il Parroco

Don Pietro Codori

scarica l’avviso

Avviso distribuzione kit mascherine regione Campania

Avviso distribuzione kit mascherine regione campania

Si comunica che l’Amministrazione Comunale provvederà a consegnare il kit di mascherine della Regione Campania a partire da domenica 3 maggio.
Vi ringrazio per la collaborazione e vi invito ad osservare tutte le misure nazionali e regionali relative all’emergenza Covid-19.
Summonte (AV), 2 maggio 2020
Il Sindaco
Dott. Pasquale Giuditta

Scarica l’avviso

 

Avviso Pubblico per erogazione bonus in favore delle persone con disabilità

Avviso Pubblico di manifestazione d’interesse per l’erogazione di un bonus in favore delle persone con disabilità anche non grave, con priorità ai bambini con disabilità (anche autistica) in età scolare.

Scarica l’avviso

Scarica il modulo di domanda

 

Sostegno al fitto delle abitazioni principali

Sostegno al fitto delle abitazioni principali

“DGR 170/2020 –Azione “Sostegno al fitto delle abitazioni principali per situazioni di emergenza socio-economica”, con allegato il relativo Modello di
domanda.

COMUNE DI SUMMONTE
Prot. n.1511 del 27/04/2020

AVVISO :
Emergenza Covid-19 DGR 170/2020 – SOSTEGNO AL FITTO DELLE ABITAZIONI PRINCIPALI PER SITUAZIONI DI EMERGENZA SOCIO/ECONOMICA
IL SINDACO RENDE NOTO

Che la Regione Campania, con D.D. n. 45 del 23 aprile 2020, ha approvato l’AVVISO ad oggetto: “DGR 170/2020 –Azione “Sostegno al fitto delle abitazioni principali per situazioni di emergenza socio-economica”, con allegato il relativo Modello di domanda.
Potranno accedere al contributo i nuclei familiari titolari di un contratto di locazione che hanno subito una diminuzione della capacità reddituale per effetto delle misure restrittive per il contenimento dell’epidemia da COVID-19.
REQUISITI DEI SOGGETTI BENEFICIARI
1. Essere titolare di un contratto di locazione, registrato prima del 23/02/2020 ed in corso di validità, di un immobile di categoria da A/2 ad A/7 adibito ad abitazione principale. Possono partecipare i locatari di alloggi sociali, compreso gli assegnatari di Cooperative edilizie a proprietà indivisa titolari di un contratto di assegnazione in godimento e/o di locazione stipulato prima del 23/02/2020, con esclusione degli assegnatari di alloggi di Edilizia Sovvenzionata (case popolari).
2. Non essere titolare del 100% del diritto di proprietà, usufrutto, uso o abitazione di un alloggio situato sul territorio regionale e adeguato al proprio nucleo familiare.
3. Avere percepito nell’anno 2018, per l’intero nucleo familiare, un reddito imponibile pari o inferiore ad € 35.000,00 (rigo RN4 modello UNICO 2019 – rigo 14 modello 730-3/2019).
4. Per i nuclei familiari in cui vi è un soggetto titolare di reddito di impresa, arte o professione: aver subito, per effetto delle misure restrittive introdotte per il contenimento dell’epidemia da COVID-19, una riduzione del volume d’affari di almeno il 50 per cento sul totale dei mesi di marzo e aprile 2020 rispetto ai mesi di gennaio e febbraio del medesimo anno.
5. Per i nuclei familiari in cui vi è un soggetto titolare di reddito da lavoro dipendente o assimilato al lavoro dipendente: aver subito, per effetto delle misure restrittive introdotte per il contenimento dell’epidemia da COVID-19, una riduzione del reddito da lavoro dipendente e/o assimilato di almeno il 20 per cento sul totale percepito nei mesi di marzo e aprile 2020 rispetto ai mesi di gennaio e febbraio del medesimo anno.
6. Per i nuclei familiari in cui vi sono soggetti titolari di redditi da lavoro dipendente e soggetti titolari di reddito di impresa, arte e professioni, oppure il medesimo soggetto è titolare di entrambe le categorie di reddito, è necessario che per almeno una categoria di reddito sia rispettato il requisito di cui ai punti 4 o 5. Ossia, la quota di reddito da lavoro dipendente deve aver subito, per effetto delle misure restrittive introdotte per il contenimento dell’epidemia da COVID-19, una riduzione di almeno il 20 per cento sul totale percepito nei mesi di marzo e aprile 2020 rispetto ai mesi di gennaio e febbraio del medesimo anno, oppure, in alternativa, la quota di reddito di impresa, arte o professione deve aver subito una riduzione del volume d’affari di almeno il 50 per cento sul totale dei mesi di marzo e aprile 2020 rispetto ai mesi di gennaio e febbraio del medesimo anno.
7. I contributi in oggetto sono compatibili con qualsiasi altra misura statale, anche avente analoga finalità, e sono incompatibili con altre misure regionali di sostegno al fitto per il medesimo periodo. Nel caso di contemporanea ammissione a contributo bando fitti 2019 (in scadenza il 27 aprile c.a.), il Comune procederà all’erogazione di un solo contributo, per l’importo più favorevole al cittadino.
AMMONTARE DEL CONTRIBUTO
1. 50% del canone mensile per tre mensilità;
2. importo massimo del contributo complessivo: € 750,00
PROCEDURA
1. La domanda per la concessione del contributo è presentata al Comune dove è situato l’immobile condotto in locazione mediante autocertificazione, ai sensi degli articoli 46 e 47 del DPR 445/2000, del possesso di tutti i requisiti di accesso al contributo, compreso la diminuzione del volume d’affari per i titolari di reddito di impresa, arte o professione e/o la riduzione del reddito da lavoro dipendente/assimilato;
2. La domanda per la concessione del contributo può essere presentata da un componente maggiorenne incluso nel nucleo familiare, anche non intestatario del contratto di locazione, purché residente nel medesimo alloggio oggetto del contratto di locazione;
3. E’ possibile presentare le domande anche per il tramite o col supporto dei Centri di assistenza Fiscale o delle Organizzazioni Sindacali;
4. L’amministrazione comunale, raccolte le domande dei nuclei familiari in possesso dei requisiti previsti dalla Regione Campania, farà un controllo sulla regolarità formale delle autocertificazioni, e predisporrà un elenco dei beneficiari con indicazione del contributo spettante a ciascuno di essi.
5. La Regione provvederà all’accredito del totale dei contributi spettanti a ciascuna Amministrazione Comunale, in proporzione al numero di domande complessivamente pervenute.
6. I Comuni, ricevuto l’accredito delle risorse regionali, provvederanno alla erogazione dei contributi a favore dei beneficiari nell’ordine di graduatoria per l’importo ad ognuno di essi spettante, fino ad esaurimento fondi.
7. Questo Comune, al fine di soddisfare una platea più vasta di beneficiari, potrà erogare percentuali diverse dal 100% del contributo spettante ai soggetti collocati nella graduatoria comunale.
PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA
Le domande, da presentare utilizzando il modello allegato, dovranno pervenire entro il termine perentorio del 5 maggio 2020 alle ore 12:00 , tramite e-mail segreteria@comune.summonte.av.it o tramite PEC protocollo.summonte@pec.it o, in alternativa, con consegna a mano presso l’Ufficio Protocollo del Comune di Summonte, sito in via Borgonuovo n. 45.
MODALITA’ DI EROGAZIONE DA PARTE DEL COMUNE:
1. Le somme spettanti a ciascun beneficiario sono erogate dal Comune mediante incasso diretto presso la TESORERIA COMUNALE, accredito su c/c bancario, postale o su carta prepagata.
2. È data facoltà al beneficiario di fare richiesta per l’accredito diretto del contributo a favore del locatore mediante delega in calce alla domanda di richiesta contributo con indicazione delle generalità, codice fiscale e codice IBAN del locatore;
3. La delega all’incasso può essere conferita esclusivamente a favore del soggetto che riveste la qualifica di locatore, come risulta dal contratto di locazione oggetto di contributo.
4. Nel caso in cui il beneficiario risulta contemporaneamente destinatario anche del contributo sul bando fitti 2019 (in scadenza il 27 aprile), il Comune provvederà ad erogare un solo contributo, per l’importo più favorevole al cittadino.
INFORMATIVA IN MATERIA DI PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI E TUTELA DELLA PRIVACY
I dati personali raccolti con le domande inoltrate a motivo del presente Avviso saranno trattati con gli strumenti informatici ed utilizzati nell’ambito del procedimento amministrativo con modalità conformi a quanto previsto dalla normativa, ai sensi del G.D.P.R. n. 679/2016 (Regolamento europeo sulla protezione dei dati personali) e del D.Lgs. 101/2018. Il presente avviso è pubblicato all’Albo Pretorio on line, sul sito istituzionale dell’Ente www.comune.summonte.av.it.

Summonte (Av), 27 Aprile 2020

Scarica l’avviso integrale.

Scarica il modello di domanda in formato editabile.

 

Distribuzione Marrons Glacés donate alla comunità di Summonte dall’azienda La Frutticola

Distribuzione Marrons Glacés donate alla comunità di Summonte dall’azienda La Frutticola.

SI RINGRAZIA L’AZIENDA “LA FRUTTICOLA” DI SUMMONTE PER AVER DONATO A TUTTA LA COMUNITÀ’ UNA CONFEZIONE DI MARRONS GLACÉS, DI PROPRIA PRODUZIONE.
I VOLONTARI DELL’EKOCLUB DISTRIBUIRANNO Il PICCOLO PENSIERO A PARTIRE DA OGGI 8 APRILE QUALE SIMBOLO DI AUGURIO DI BUONA PASQUA
CHE CI FA SENTIRE TUTTI MEMBRI DI UNA COMUNITÀ COESA.

Summonte (Av), 8 aprile 2020
Il Sindaco
Dott. Pasquale Giuditta

 

Scarica l’avviso

 

Domanda per “buoni spesa” scadenza 9 aprile 2020 ore 14.00

Modulo di domanda per “buoni spesa” 

buoni spesa utilizzabili per l’acquisto di generi alimentari o prodotti di prima necessità negli esercizi commerciali contenuti nell’elenco pubblicato e siti nel comune di Summonte (AV) scadenza 9 aprile 2020 ore 14.00

SCARICA IL MODULO di Domanda per “buoni spesa” ai sensi dell’OCDPC 29 marzo 2020 n. 658

 

Prot. n. 1260 del 04/042020

 

SCARICA L’AVVISO

Contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19 – Erogazione di interventi economici di solidarietà alimentare “Buoni spesa” ai sensi dell’Ordinanza del Dipartimento della Protezione Civile n. 658 del 29 marzo 2020

IL SINDACO

 

Premesso che con Delibera del 31/01/2020 il Consiglio dei Ministri ha dichiarato lo stato di emergenza su tutto il territorio nazionale, relativo al rischio sanitario connesso all’insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili, fino a tutto il 31/07/2020;

Visto il DPCM 8 marzo 2020 recante “Ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19”;

Visto il DPCM 9 marzo 2020, recante “Ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, applicabili sull’intero territorio nazionale”;

Visto il DPCM 11 marzo 2020, recante Ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, applicabili sull’intero territorio nazionale;

Vista l’ordinanza del Ministro della Salute del 20 marzo 2020, recante “ulteriori misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, applicabili sull’intero territorio nazionale”;

Visto il DPCM 22 marzo 2020 con il quale, allo scopo di contrastare e contenere il diffondersi del contagio da COVID-19, sull’intero territorio nazionale viene disposta, tra l’altro, la sospensione di tutte le attività produttive industriali e commerciali, ad eccezione di quelle indicate nell’allegato 1 al medesimo DPCM e fatte salve le attività professionali, ferme restano le previsioni di cui all’articolo 1, punto 7, decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 11 marzo 2020;

Preso atto che l’elenco dei codici di cui all’allegato 1 del citato DPCM 22 marzo 2020 è stato modificato con Decreto del Ministro dello Sviluppo Economico 25 marzo 2020;

Viste le Ordinanze del Presidente della Regione Campania aventi ad oggetto “Ulteriori misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID19”

Considerato che a causa dell’emergenza Covid-19 risulta sensibilmente aumentata la platea di nuclei familiari in difficoltà che non riescono ad acquistare alimenti e beni di prima necessità;

Vista l’Ordinanza del Capo Dipartimento della Protezione Civile n. 658 del 29/03/2020, con la quale, in relazione alla situazione economica determinatasi per effetto delle conseguenze dell’emergenza COVID-19 e per venire incontro alle esigenze indifferibili di quei nuclei familiari in difficoltà, viene disposto la distribuzione ed il pagamento di un importo complessivo di € 400.000.000,00 in favore dei Comuni, da impiegare nell’acquisizione di buoni spesa da utilizzare per l’acquisto di generi alimentari presso esercizi commerciali contenuti in un elenco pubblicato da ciascun Comune sul proprio sito istituzionale;

Richiamato, in particolare, il comma 4 dell’art. 2 della suddetta Ordinanza il quale stabilisce che ciascun comune è autorizzato all’acquisizione in deroga al decreto legislativo 18 aprile 2016 n. 50:

  1. a) di buoni spesa utilizzabili per l’acquisto di generi alimentari presso gli esercizi commerciali contenuti nell’elenco già pubblicato nel sito istituzionale del Comune di Summonte (Av);
  2. b) di generi alimentari o prodotti di prima necessità.

Tutto ciò premesso è indetto Avviso Pubblico per l’individuazione di aventi diritto all’attribuzione di buoni per l’acquisto di generi alimentari e beni di prima necessità;

ARTICOLO 1

DESTINATI, REQUISITI DI ACCESSO E MODALITÀ’ DI ATTRIBUZIONE

Ai sensi del comma 6 dell’art. 2 dell’Ordinanza del Dipartimento della Protezione Civile n. 658 del 29 marzo 2020, per la erogazione dei contributi detti, necessita rispettare i seguenti requisiti per individuare la platea dei beneficiari ed il relativo contributo:

  1. a) nuclei familiari più esposti agli effetti economici derivanti dall’emergenza epidemiologica da virus Covid-19
  2. b) nuclei familiari in stato di bisogno
  3. c) nuclei familiari già assegnatari di sostegno pubblico (RdC, Rei, Naspi, indennità di mobilità, cassa integrazione guadagni etc.).

Si precisa che si darà priorità nell’attribuzione del contributo a chi non riceve alcun sostegno; pertanto, i nuclei di cui alla lettera a) e b) hanno priorità nell’assegnazione dei contributi suddetti rispetto a quelli di cui alla lettera c);

 

Le modalità di assegnazione per i nuclei saranno effettuati secondo lo schema seguente:

Numero componenti nucleo familiare 1 componente 2 componenti 3 componenti Da 4 componenti in poi
Importo buoni spesa 100 euro 150 euro 200 euro 300 euro

ARTICOLO 2

MODALITÀ’ DI PARTECIPAZIONE E DOCUMENTAZIONE RICHIESTA

Per potere ricevere l’erogazione del presente contributo di solidarietà alimentare, è necessario presentare l’autocertificazione utilizzando il modello allegato (Allegato B) debitamente compilato e sottoscritto, allegando allo stesso, copia del documento di riconoscimento.

 I buoni spesa erogati, spendibili presso gli esercizi commerciali presenti nell’elenco predisposto e pubblicato sul sito del Comune di Summonte.

 ARTICOLO 3

PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

Le domande dovranno pervenire entro il termine perentorio del 9 aprile 2020 alle ore 14:00, salvo la possibilità da parte del Comune di riaprire successivamente i termini.

Si precisa che l’autocertificazione può essere presentata tramite e-mail segreteria@comune.summonte.av.it o tramite PEC protocollo.summonte@pec.it o, in alternativa, con consegna a mano presso l’Ufficio Protocollo del Comune di Summonte (Av) sito in via Borgonuovo n. 45.

ARTICOLO 4

MODA LITA’ DI ISTRUTTORIA DEGLI AVENTI DIRITTO

L’istruttoria delle istanze pervenute, considerata la natura d’urgenza, verrà effettuata da parte dell’Assistente Sociale assegnata al Comune di Summonte dall’Ambito Territoriale A02, già componente del COC, da cui scaturirà una graduatoria contenente la platea di beneficiari aventi diritti al buono spesa, fino ad esaurimento delle spettanze attribuite al Comune di Summonte (Av).

ARTICOLO 5

ASSEGNAZIONE BUONI SPESA

L’assegnazione dei buoni spesa ai beneficiari sarà comunicato attraverso il personale comunale e l’Associazione di Volontariato Ekoclub Intetnational i quali consegneranno a ciascun nucleo familiare beneficiario una busta contenente i buoni spesa assegnati.

ARTICOLO 6

SPESA DEI BUONI ALIMENTARI E DI PRIMA NECESSITA’

I buoni potranno essere spesi esclusivamente per l’acquisto di generi alimentari e/o di prima necessità presso gli esercizi commerciali già pubblicati sul sito del Comune www.comune.summonte.av.it. I buoni saranno numerati e dovranno essere consegnati in originale al commerciante entro e non oltre il 31 maggio 2020. Il commerciante apporrà sul buono la data, la firma e gli estremi del documento di identità del beneficiario. Al singolo buono vanno spillati uno o più scontrini fiscali, fino a raggiungere l’importo nominale.

ARTICOLO 7

RENDICONTAZIONE DELLE SPESE

I commercianti aderenti al sistema di solidarietà alimentare depositano al Comune la richiesta o le richieste di rimborso delle somme anticipate per la spendita dei buoni, a mezzo di fattura elettronica fuori campo IVA, a partire dal 20 aprile, allegando:

  • Una dichiarazione in cui attestano che i prodotti consegnati riguardano unicamente beni alimentari o di prima necessità;
  • Gli esemplari in originale dei buoni spesa, con i relativi scontrini fiscali spillati;
  • Gli estremi del conto corrente bancario o postale (IBAN) per ottenere il rimborso.

ARTICOLO 8

VERIFICHE

Si evidenzia che l’autocertificazione consente di rispondere con la dovuta immediatezza alle necessità alimentari in linea con le indicazioni date, riservandosi l’Amministrazione Comunale di operare successive verifiche delle dichiarazioni rese in sede di istanza per accesso al beneficio provvedendo al recupero delle somme erogate ed alla denuncia all’Autorità Giudiziaria ai sensi dell’art. 76 del D.P.R. n. 445/2000 in caso di false dichiarazioni.

ARTICOLO 9

INFORMATIVA IN MATERIA DI PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI E TUTELA DELLA PRIVACY

I dati personali raccolti con le domande inoltrate a motivo del presente Avviso saranno trattati con gli strumenti informatici ed utilizzati nell’ambito del procedimento amministrativo con modalità conformi a quanto previsto dalla normativa, ai sensi del G.D.P.R. n. 679/2016 (Regolamento europeo sulla protezione dei dati personali) e del D.Lgs. 101/2018.

Il presente avviso è pubblicato all’Albo Pretorio on line, sul sito istituzionale dell’Ente www.comune.summonte.av.it.

SABATO 4 APRILE 2020 

Sabato 4 Aprile Avviata prima consegna gratuita di mascherine alla popolazione

Sabato 4 Aprile Avviata prima consegna gratuita di mascherine alla popolazione

AVVIATA LA PRIMA CONSEGNA GRATUITA DELLE MASCHERINE PER EMERGENZA COVID-19

Prende il via oggi la prima consegna di mascherine gratuite acquistate dal Comune di Summonte (Av).
Le mascherine, confezionate singolarmente, saranno distribuite dal personale del Comune supportato dai volontari dell’Ekoclub International, componenti del C.O.C. (Centro di Coordinamento Comunale istituito per l’emergenza Covid-19 Coronavirus).
I volontari consegneranno, in questa prima fase di distribuzione:
n. 1 mascherina per nuclei familiari composti da max 2 componenti;
n. 2 mascherine per i nuclei familiari composti da più di 2 componenti.
Durante la consegna odierna, che prenderà il via dalle frazioni Starze ed Embriciera per proseguire poi nella giornata di domani 5 aprile nel centro di Summonte, sarà distribuito anche un uovo di Pasqua alle famiglie con bambini, quale simbolo di speranza e serenità. A tal proposito di ringrazia
l’azienda DG3 di Sabino Di Gennaro per la donazione.
Inoltre, ringraziamo l’Associazione Sagra della Castagna che ha integrato l’acquisto già effettuato dal Comune, con una donazione di 500 mascherine da destinare alla comunità.
E’ opportuno ricordare a tutta la cittadinanza che bisogna restare in casa ed uscire solo in caso di effettiva necessità.
Per qualsiasi disfunzione dovesse verificarsi nella distribuzione delle mascherine è possibile contattare i seguenti numeri telefonici: 349/3063184; 3404602523; 339631949;3272317854; 3807545658.
VI RINGRAZIO PER LA CORTESE COLLABORAZIONE
Summonte (Av), 4 aprile 2020

Il Sindaco
Dott. Pasqualino Giuditta

scarica l’avviso

Avviso Manifestazione di Interesse per attività commerciali buoni spesa

Avviso Manifestazione di Interesse per attività commerciali buoni spesa

Costituzione di un elenco di esercizi commerciali aderenti all’iniziativa: assegnazione dei buoni spesa una tantum a favore di nuclei familiari in condizioni di disagio 

 

Scarica l’avviso

AVVISO EMERGENZA COVI-19 CONSEGNA MASCHERINE

AVVISO EMERGENZA COVI-19 CONSEGNA MASCHERINE

 

Prot. 1170 n. del 27/03/2020

Si comunica a tutti i cittadini che l’Amministrazione Comunale ha provveduto all’acquisto delle mascherine che saranno consegnate la prossima settimana.

 

Con successivo avviso sarà reso noto il calendario e le modalità di consegna ad ogni nucleo familiare.

 

Vi ringrazio per la collaborazione e vi rinnovo l’invito a restare a casa e ad uscire esclusivamente per urgenze.

 

Summonte (Av), 27 marzo 2020

 

Il Sindaco

Dott. Pasqualino Giuditta

Distribuzione mascherine per esigenze sanitarie

Distribuzione mascherine per esigenze sanitarie EMERGENZA COVID-19 CONSEGNA MASCHERINE PER ESIGENZE SANITARIE
L’Amministrazione Comunale, nelle more di dotare ogni nucleo familiare di mascherine (compatibilmente con le forniture), ha consegnato alla FARMACIA CIPRIANO sita in via San Sebastiano, un esiguo numero di mascherine in distribuzione gratuita per cittadini che devono recarsi in strutture sanitarie per urgenze.
Le suddette mascherine potranno essere ritirate direttamente presso la Farmacia contattandola al numero 0825/691286 oppure via mail a
farmaciacipriani@tiscali.it.
Vi ringrazio per la collaborazione e vi rinnovo l’invito a restare a casa e ad uscire esclusivamente per urgenze.

Prot. n. 1156 del 26/03/2020 COMUNE DI SUMMONTE Provincia di Avellino

Summonte (Av), 26 marzo 2020
Il Sindaco Dott. Pasqualino Giuditta

scarica l’avviso

ORDINANZA n. 23 del 25/03/2020 Proroga delle misure urgenti di prevenzione del rischio di contagi

ORDINANZA n. 23 del 25/03/2020
OGGETTO: Ulteriori misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-2019. Ordinanza ai sensi dell’art. 32, comma 3, della legge 23 dicembre 1978, n. 833 in materia di igiene e sanità pubblica.- Proroga delle misure urgenti di prevenzione del rischio di contagi di cui all’ordinanza n.15/2020 e relativo chiarimento.

Scarica l’ordinanza 

Punti salienti dell’Ordinanza nr 23 del 25/03/2020 del presidente della regione Campania

1. Con decorrenza dalla data del 26 marzo 2020 e fino al 14 aprile 2020 su tutto il territorio regionale è prorogato il divieto di uscire dalla abitazione, ovvero residenza, domicilio o dimora nella quale ci si trovi, ai sensi e per gli effetti dell’Ordinanza del Ministro della Salute e del Ministro dell’Interno 22
marzo 2020 e del DPCM 22 marzo 2020. Sono ammessi esclusivamente spostamenti temporanei ed individuali, motivati da comprovate esigenze lavorative per le attività consentite, ovvero per situazioni di necessità o motivi di salute.
2. E’ consentita la presenza di un accompagnatore esclusivamente nei seguenti casi:
– nel caso di spostamento per motivi di salute, ove lo stato di salute del paziente ne imponga la necessità;
– nel caso di spostamento per motivi di lavoro, purché si tratti di persone appartenenti allo stesso nucleo familiare e in relazione al tragitto da/per il luogo di lavoro di uno di essi.
3. Ai sensi della presente ordinanza, sono considerate situazioni di necessità quelle correlate ad esigenze primarie delle persone, per il tempo strettamente indispensabile, e degli animali d’affezione, per il tempo strettamente indispensabile e comunque in aree contigue alla propria residenza, domicilio o dimora. Non è consentita l’attività sportiva, ludica o ricreativa all’aperto in luoghi pubblici o aperti al pubblico.
4. Salvo che il fatto costituisca più grave reato, il mancato rispetto degli obblighi di cui al presente provvedimento e’ punito, ai sensi dell’art.650 del codice penale, con l’arresto fino a tre mesi o con l’ammenda fino a duecentosei euro, secondo quanto previsto dal decreto legge 3 febbraio 2020, n.6,
convertito dalla legge 5 marzo 2020, n. 13 e ss.mm.ii.
5. La trasgressione degli obblighi di cui alla presente ordinanza comporta, altresì, per l’esposizione al rischio di contagio cui si è sottoposto il trasgressore, l’obbligo di segnalazione al competente Dipartimento di prevenzione dell’ASL ai fini della eventuale disposizione, tenuto conto della
circostanze in cui si è verificata l’uscita in violazione del presente provvedimento – contestate all’atto dell’accertamento della violazione ovvero comunque comprovate – e del rischio di contagio nella specifica fattispecie, della misura della permanenza domiciliare con isolamento fiduciario, per 14 giorni e con obbligo di rimanere raggiungibile per ogni eventuale attività di sorveglianza.
6. Fatti salvi gli interventi disposti dalle competenti Autorità al fine del controllo dell’osservanza delle misure disposte con il presente provvedimento, si raccomanda ai Comuni di intensificare il monitoraggio e il controllo sul proprio territorio, assicurando l’intervento della Polizia Municipale nelle
zone ove si registri persistenza di presenza diffusa nelle aree pubbliche o aperte al pubblico, anche ai fini della segnalazione all’ASL per il seguito di competenza ai sensi di quanto disposto dal precedente punto 5.
7. La presente ordinanza è comunicata al Ministro della Salute, ai sensi dell’art.3, comma 2 decretolegge 23 febbraio 2020, n. 6, recante “Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-2019”, convertito dalla legge 5 marzo 2020, n. 13.
La presente ordinanza è altresì notificata all’Unità di Crisi regionale, ai Comuni, alle AASSLL, ai Prefetti della Regione ed e’ trasmessa al Presidente del Consiglio dei Ministri.
La presente ordinanza è pubblicata sul sito istituzionale della Regione e sul BURC.
Avverso la presente Ordinanza è ammesso ricorso giurisdizionale innanzi al Tribunale Amministrativo Regionale nel termine di sessanta giorni dalla pubblicazione, ovvero ricorso straordinario al Capo dello Stato entro il termine di giorni centoventi.

 

Vendita al dettaglio beni di prima necessità orari di apertura

Vendita al dettaglio beni di prima necessità orari di apertura, comunicazioni e disposizioni in merito.

Vendita beni prima necessità, l’invito della Regione ai Comuni: “No a limiti orari di apertura”
L’atto di indirizzo della Regione Campania a firma di Vincenzo De Luca al fine di evitare assembramenti e file nei pressi dei supermercati e dei negozi di generi alimentari

scarica l’ordinanza

Con un atto di indirizzo notificato ai Comuni e trasmesso, per opportuna conoscenza ai Prefetti, la Regione Campania invita i comuni a non introdurre limitazioni agli orari di apertura degli esercizi commerciali di vendita al dettaglio di alimenti e di altri beni di prima necessità all’interno dei territori di competenza, al fine di evitare assembramenti e file nei pressi dei supermercati e negozi similari.

“Considerato che, sulla scorta dell’Ordinanza interministeriale e del DPCM 22 marzo 2020, risulta introdotto il divieto di spostamenti al di fuori del territorio del comune ‘salvo che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza ovvero per motivi di salute’ e pertanto risulta vietato uscire dal proprio territorio comunale per approvvigionamenti, anche di derrate alimentari o di altri generi di prima necessità, salvo che per le sole realtà comunali ove non esistano esercizi di distribuzione di detti beni; che la drastica limitazione degli spostamenti, disposta al fine del contenimento del contagio nella gravissima fase dell’emergenza attualmente in atto e la conseguente riduzione della rete di distribuzione al dettaglio fruibile dai singoli utenti comportano l’esigenza di assicurare la continuità dei servizi nei singoli comuni, soprattutto con riferimento ai centri di piccole dimensioni ove è meno diffusa la rete distributiva, a vantaggio dei cittadini nei singoli territori comunali ed al fine, altresì, di evitare gli assembramenti che conseguirebbero alla contrazione degli orari di apertura dei singoli esercizi; tenuto conto delle disposizioni introdotte dall’Ordinanza del Ministro della Salute e del Ministro dell’Interno 22 marzo 2020 e dal DPCM 22 marzo 2020, si invitano i Comuni della regione a non introdurre limitazioni agli orari di apertura degli esercizi commerciali di vendita al dettaglio di alimenti e di altri beni di prima necessità all’interno dei territori di competenza e, ove introdotti, a revocare vincoli o limiti agli orari, al fine di garantire ai cittadini di accedere con continuità ai detti servizi essenziali e di evitare assembramenti e file nei pressi e all’interno degli esercizi medesimi”, si legge nell’atto di indirizzo a firma del Governatore della Campania Vincenzo De Luca.

 

Ordinanza n. 21 Regione Campania

Ordinanza n. 21 Regione Campania

Ordinanza n. 21 del 23/3/2020: ulteriori misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-2019. Ordinanza ai sensi dell’art. 32, comma 3, della legge 23 dicembre 1978, n. 833 in materia di igiene e sanità pubblica. – Disposizioni in tema di noleggio auto, con e senza conducente.

Scarica l’ordinanza del presidente della regione Campania

Ordinanze del Presidente della Giunta regionale della Campania, Vincenzo De Luca: l’ultima in ordine di tempo è quella relativa alle Disposizioni in tema di noleggio auto, con e senza conducente, la n. 21, del 23 marzo.

In essa si legge che:

“Con efficacia immediata e fino al 3 aprile 2020, è fatto obbligo: -a tutti gli esercenti di società o servizi di noleggio di autoveicoli con sedi operative nel territorio regionale di comunicare quotidianamente all’Unità di Crisi Regionale, istituita con DPGRC n.45 del 6 marzo 2020, le generalità di tutti i soggetti che riconsegnino, presso dette sedi, veicoli presi a noleggio al di fuori del territorio regionale, nonché le ulteriori consegne eventualmente già previste o programmate. -a tutti gli esercenti attività di noleggio con conducente di segnalare all’Unità di Crisi Regionale, istituita con DPGRC n.45 del 6 marzo 2020, i nominativi e la destinazione di tutti i soggetti che si avvalgano di detti servizi per accedere al territorio regionale.

2. Ai soggetti di cui al punto 1. è fatto obbligo di dare massima diffusione, presso la propria utenza, alle disposizioni di cui al presente provvedimento e agli obblighi sanciti dall’ordinanza n.20/20.

3. L’Unità di Crisi regionale, acquisiti i nominativi e le informazioni di cui al precedente punto 1., provvederà ad inoltrarli ai Comuni e alle ASL competenti per territorio, per l’attivazione dei controlli sul rispetto degli obblighi sanciti dall’Ordinanza del Presidente della Regione Campania n.20/2020 e-ove necessario-dei protocolli sanitari previsti, nonché -nell’ottica di collaborazione istituzionale-alla Prefettura competente per territorio, onde agevolare le verifiche di competenza in merito alla eventuale violazione delle prescrizioni dell’ Ordinanza del Ministro della Salute e del Ministro dell’Interno 22 marzo 2020 e del DPCM 22 marzo 2020, secondo cui “è fatto divieto a tutte le persone fisiche di trasferirsi o spostarsi con mezzi pubblici o privati in comune diverso da quello in cui si trovano, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza ovvero per motivi di salute”, e di ogni altra disposizione nazionale e regionale vigente”.

PROROGA DELLA VALIDITÀ’ DEI DOCUMENTI DI RICONOSCIMENTO

PROROGA DELLA VALIDITÀ’ DEI DOCUMENTI DI RICONOSCIMENTO

Si comunica alla cittadinanza che all’art. 100 del D.L. del 16/03/2020 è prevista la

“PROROGA DELLA VALIDITÀ DEI DOCUMENTI DI RICONOSCIMENTO AL 31 AGOSTO 2020”

 

La validità dei documenti di riconoscimento e di identità di cui all’art. 1, comma 1 lettere c) ed e) del Decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, rilasciati da amministrazioni pubbliche, scaduti o in scadenza successivamente alla data di entrata in vigore del presente decreto è prorogata al 31 agosto 2020.

La validità ai fini dell’espatrio resta limitata alla data di scadenza del documento.

 

Prot. 1064 del 17/03/2020

Summonte (Av), 17 marzo 2020

Il Sindaco

Dott. Paqualino Giuditta

 

 

C.O.C. COMUNE DI SUMMONTE CONSEGNA A DOMICILIO

C.O.C. COMUNE DI SUMMONTE

A seguito di diverse richieste comunichiamo i numeri di telefono dei negozi nel nostro territorio che eseguono la

 “CONSEGNA A DOMICILIO”

FARMACIA DOTT.SSA CIPRIANO tel 0825 691286
TABACCHI DE ANGELIS tel 0825 691815 Cell.3409669306
MACELLERIA GARGANO Cell.339 6111315
MACELLERIA DA ROCCO tel 0825 691188 Cell.3403861593
BORGOMERIA tel 0825 1644496 Cell. 3285694918
SALUMERIA DA GINA tel 0825 1496385
ORTOFRUTTA DE ANGELIS Cell. 3392314339

 

È attivo inoltre il NUMERO VERDE istituito dal Ministero della Salute per la CONSEGNA DEI FARMACI A DOMICILIO 800189521.

Si ringraziano tutte le attività commerciali per la sensibilità dimostrata nell’affrontare l’emergenza.

 

#andràtuttobene #iorestoacasa

Per info e comunicazioni: C.O.C. tel.0825691191

Coordinatore C.O.C. Pasquale GIUDITTA  cell.3493063184

Funzione Assistenza alla popolazione Stanislao SACCARDO cell.3404602523

Funzione Comunicazione Virginia DELLO RUSSO cell.3396319490

Chiarimenti su Ordinanze del presidente della Regione Campania

Chiarimenti su Ordinanze del presidente della Regione Campania

Chiarimento n.5 del 13 marzo 2020.

Con riferimento all’Ordinanza n. 15 del 13/03/2020 (Ulteriori misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19. Ordinanza ai sensi dell’art. 32, comma 3, della legge 23 dicembre 1978, n. 833 e dell’art.50 del TUEL.),
si precisa che l’obbligo di spostamenti temporanei ed individuali non è riferito alle squadre di lavoro

Chiarimento n. 6 del 14 marzo 2020

Con riferimento all’Ordinanza n.15 del 13 marzo 2020 (Ulteriori misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19- . Ordinanza ai sensi dell’art. 32, comma 3, della legge 23 dicembre 1978, n. 833 e dell’art.50 del TUEL)

RILEVATO

– che, nonostante l’adozione delle rigide misure sopra descritte, è stato segnalato e documentato dalle immagini tv e notizie Ansa che numerose persone continuano a riversarsi sui lungomare, sulle spiagge, strade ed altri spazi aperti della regione, per finalità ricreative e/o sportive in attività che, in quanto itineranti e protratte nel tempo, risultano insuscettibili di concreto monitoraggio e controllo da parte delle Forze dell’Ordine anche al fine di assicurare l’effettivo rispetto della distanza minima di sicurezza di un metro;
– che le descritte condotte, anche ove assunte in forma individuale, creano di fatto situazioni di assembramento o comunque di affollamento, stante l’impossibilità di contingentamento dell’accesso ed espongono al rischio incontrollato di contatto e, quindi, di diffusione del contagio;
– che si registrano, altresì, notizie di riunioni per fini ricreativi e/o sportivi e di feste presso locali pubblici o aperti al pubblico, che costituiscono parimenti occasioni incontrollate di diffusione del contagio, peraltro configuranti fattispecie già rientranti nei divieti imposti con la richiamata ordinanza n. 15 del 13.3.2020;
– che i dati che pervengono all’Unità di crisi istituita con Decreto del Presidente della Giunta regionale della Campania, n. 45 del 6.3.2020, dai presidi sanitari all’uopo preposti, dimostrano che, nonostante le misure in precedenza adottate, i numeri di contagio sono in continua e forte crescita nella regione;

CONSIDERATO

– che la situazione attuale impone di adottare misure idonee ad evitare il più possibile episodi ed occasioni di contagio, tenuto conto delle gravissime ed irreparabili conseguenze collegate all’eventuale ulteriore incremento delle positività al virus e del possibile rischio di paralisi
dell’assistenza agli ammalati per insufficienza di strutture e strumentazioni allo stato idonee a fronteggiare l’emergenza, stante la crescita esponenziale della curva di contagio, scientificamente attestata con riferimento ai territori nei quali i focolai si sono registrati antecedentemente;
– che è in corso di realizzazione il Piano degli interventi urgenti per l’incremento dei posti letto di terapia intensiva e sub-intensiva nelle strutture sanitarie campane e pertanto, nelle more della attuazione degli interventi ivi previsti, risulta indispensabile l’adozione di ulteriori misure volte a garantire la sicurezza per i cittadini che circolano per motivi strettamente necessari e della collettività in generale;
– che, al fine dell’effettività delle misure, occorre prevedere e applicare ogni più idonea forma di sanzione nei confronti dei trasgressori, tenuto conto dell’aggressività del virus, ampiamente descritta e documentata dagli ultimi report medici e scientifici, che impone misure di deterrenza straordinarie;

Alla luce delle finalità perseguite con la citata ordinanza e di tutto quanto sopra esposto

SI PRECISA QUANTO SEGUE

1. L’attività sportiva, ludica o ricreativa all’aperto in luoghi pubblici o aperti al pubblico non è compatibile con il contenuto dell’Ordinanza n.15 del 13 marzo 2020.
2. Non è consentito in locali pubblici e/o aperti al pubblico svolgere eventi quali riunioni per fini ricreativi e/o sportivi e feste.

AVVISO AI CITTADINI ORDINANZA DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE CAMPANIA

AVVISO AI CITTADINI ORDINANZA DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE CAMPANIA

Prot. 1030  del 14/03/2020

AVVISO AI CITTADINI

ORDINANZA DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE CAMPANIA

  • 15 DEL 13 MARZO 2020 – EMERGENZA CORONAVIRUS

Con decorrenza immediata e fino al 25 marzo 2020 su tutto il territorio regionale è fatto obbligo a tutti i cittadini di rimanere nelle proprie abitazioni. Sono considerate situazioni di necessità quelle correlate ad esigenze primarie delle persone, per il tempo strettamente indispensabile, e degli animali d’affezione, per il tempo strettamente indispensabile e, comunque, in aree contigue alla propria residenza, domicilio o dimora. E’ consentita la presenza di un accompagnatore esclusivamente nei seguenti casi:

  • nel caso di spostamento per motivi di salute, ove lo stato di salute del paziente ne imponga la necessità;
  • nel caso di spostamento per motivi di lavoro, purché si tratti di persone appartenenti allo stesso nucleo familiare e in relazione al tragitto da e per il luogo di lavoro di uno di essi.

Salvo che il fatto costituisca più grave reato, il mancato rispetto degli obblighi di cui al presente provvedimento è punito, ai sensi dell’art. 650 del Codice Penale con l’arresto fino a tre mesi o con l’ammenda fino a duecentosei euro.

La trasgressione degli obblighi di cui alla citata ordinanza comporta, altresì, per l’esposizione a rischio di contagio del trasgressore, l’obbligo di segnalazione al competente Dipartimento di prevenzione dell’ASL e l’obbligo immediato per il trasgressore medesimo di osservare la permanenza domiciliare con isolamento fiduciario, mantenendo lo stato di isolamento per 14 giorni, con divieto di contatti sociali e di rimanere raggiungibile per ogni eventuale attività di sorveglianza.
Summonte (Av), 14 marzo 2020

                           Il Sindaco

                                                dott. Pasqualino Giuditta

INFORMAZIONI AI CITTADINI CODIV-19 (CORONAVIRUS)

 

1) – EVITARE OGNI SPOSTAMENTO, SALVO CHE PER SPOSATMENTI MOTIVATI COMPROVATI DA ESIEGENZE LAVORATIVE,  PER MOTIVI DI SALUTE O PER L’AQUISTO DI BENI DI PRIMA NECESSITA’ (MUNIRSI DI DICHIARAZIONE PERSONALE –AUTOCERTIFICAZIONE che si allega al presente);

2) – I SOGGETTI CON SINTOMATOLOGIA DA INFEZIONI RESPIRATORIA E FEBBRE E’ FORTEMENTE RACCOMANATO RIMANERE PRESSO IL PROPRIO DOMICILIO E CONTATTARE IL PROPRIO MEDICO CURANTE;

3) – DIVIETO ASSOLUTO DI MOILITA’ DALLA PROPRIA ABITAZIONE PER I SGETTI SOTTOPOSTI ALLA MISURA DELLA QUARANTENA OVVERO RISULTATI POSTIVI AL VIRUS;

4) – SONO SOSPESI TUTTI GLI EVENTI SPORTIVI, TUTTE LE MANIFESTAZIONI, I SERVIZI EDUCATIVI PER L’INFANZIA. SONO CHIUSI I MUSEI E GLI ALTRI LUOGHI DI CULTURA;

5) –L’APERTURA DEI LUOGHI DI CULTO E’ CONDIZIONATA ALL’ADOZIONE DI MISURE ORGANIZZATIVE TALI DA EVITARE ASSEMBRAMENTI DCI PERSONE, TENENDO CONTO DELLE DIMENSIONI E DELLE CARATTERISTICHE DEI LUOGHI, E TALI DA GARANTIRE AI FREQUENTATORI LA POSSIBILITA’ DI RISPETTARE LA DISTANZA TRA DI LORO DI ALMENO UN METRO. SONO SOSPESE LE CERIMONIE CIVILI E RELIGIOSE, IVI COMPRESE QUELLE FUNEBRI;

6) – SONO CONSENTITE LE ATTIVITA’ DI RISTORAZIONE E BAR DALLE ORE 6 ALLE ORE 18.00, CON OBBLIGO A CARICO DEL GESTORE, DI PREDISPORRE LE CONDIZIONI DEL RISPETTO DELLA DISTANZA DI SICUREZA INTERPERSONALE DI ALMENO UN METRO, CON SANZIONE DI SOSPENSIONE IN CASO DI VIOLAZIONE;

7) SONO CONSENTITE LE ATTIVITA’ COMMERCIALI DIVERSE DA QUELLE DI CUI AL PRECEDENTE PUNTO, A CONDIZIONE CHE IL GESTORE GARANTISCA UN ACCESSO AI PREDETTI LUOGHI CON MODALITA’ CONTINGENTATE E COMUNQUE IDONEE AD EVITARE ASSEMBRAMENTI DI PERSONE;

 

SULL’INTERO TERRITORIO E’ VIETATA OGNI FORMA DI ASSEMBRAMENTO DI PERSONE IN LUOGHI PUBBLICI O APERTI AL PUBBLICO

 

LE DISPOSIZIONI DEL DPCM 9 MARZO 2020 PRODUCONO EFFETTO FINO AL 3 APRILE 2020.

 

La Regione Campania ha attivato il NUMERO VERDE 800.90.96.99 a cui risponde personale sanitario in grado di fornire indicazioni. Inoltre è attivo il numero del Ministero della Salute NUMERO 1500. Per la consegna gratuita dei farmaci è attivo il NUMERO VERDE 800 189521.

 

Summonte (Av), 10 MARZO 2020                                                                                                

                                                                                                                                                                                            Il Sindaco

                                                                                                                                                                                 dott. Pasqualino Giuditta

 

Scarica il modulo di autocertificazione Coronavirus

 

CONTRIBUTI AD INTEGRAZIONE DEI CANONI DI LOCAZIONE – ANNUALITÀ’ 2019

CONTRIBUTI AD INTEGRAZIONE DEI CANONI DI LOCAZIONE – ANNUALITÀ’ 2019

Si avvisa che a decorrere dal 03/02/2020 e fino al 13/03/2020 è possibile presentare domanda per l’assegnazione dei contributi integrativi al canone di locazione di cui all’art. 11 della legge n. 431/98 annualità 2019.

La domanda di partecipazione deve essere compilata e presentata esclusivamente in forma telematica al seguente indirizzo https://bandofitti.regione.campania.it/

La procedura di compilazione della domanda on line è illustrata nel manuale utente (allegato B) facente parte della documentazione allegata al bando.

A pena di esclusione la domanda dovrà essere compilata e trasmessa entro e non oltre il 13/03/2020.

Per chiarimenti sulle modalità di presentazione della domanda è possibile:

telefonare al n. 081-7967073 dal lunedì al venerdì, escluso i festivi, dalle ore 08:00 alle ore 13:00;

inviare una mail alla casella: bandifitti@regione.campania.it

 

Allegati:

Decreto Dirigenziale n. 9 del 31/01/2020;

– Allegato A – Bando;

Allegato B – Manuale utente;

Allegato C- Dichiarazione sostitutiva.

 

 

Openday – scuola aperta

Openday – scuola aperta

L’istituto Comprensivo Guido Dorso di Mercogliano e l’Amministrazione Comunale di Summonte

ORGANIZZANO

SABATO 25 GENNAIO 2020 ALLE ORE 10.00

presso il plesso scolastico di via Piana in SUMMONTE

#SCUOLA APERTA – OPEN DAY

@Accoglienza e inclusione #Uscite didattiche #Drammatizzazioni/manifestazioni/eventi

@Progetti e Laboratori #Cultura della Legalità #Lingua Inglese (bambini di 5 anni)

#Approccio al Coding @Arte e colori #Movimento e ritmo @Salviamo l’ambiente

@Insieme diversamente #Scuola sicura #Laboratorio manipolativo @Laboratorio di musica

#Educazione alimentare @Mensa #Sportello ascolto @Screening: benessere e salute

#Laboratori creativi @ R….estate a scuola

VI ASPETTIAMO NUMEROSI!

 

SCARICA L’INVITO

Campagna informativa “DIFENDITI DALLE TRUFFE: LA PREVENZIONE E’ LA MIGLIORE DIFESA”

Campagna informativa “DIFENDITI DALLE TRUFFE: LA PREVENZIONE E’ LA MIGLIORE DIFESA”

Il Comandante della Stazione dei Carabinieri di Ospedaletto d’Alpinolo (Av), in collaborazione con l’Amministrazione Comunale di Summonte, invita tutti i cittadini, ed in particolare gli anziani, a partecipare alla campagna informativa “DIFENDITI DALLE TRUFFE: LA PREVENZIONE E’ LA MIGLIORE DIFESA”

in programma

VENERDI 24 GENNAIO 2020 – ORE 17:30

Presso il Centro Sociale Giovanni Paolo II della frazione Starze di Summonte (Av)

Scopo dell’incontro è fornire a tutti i partecipanti preziosi consigli per evitare di essere raggirati

Per informazioni 

Vice Sindaco Arch. Stanislao Saccardo cell. 3404602523

Comune di Summonte tel. 0825691191

Scarica il programma della campagna

Nuova modulistica Suap per segnalazioni, comunicazioni ed istanze

Nuova Modulistica SUAP – commercio e attività produttive – Novembre 2019

Si informa che, nell’ambito delle attività di completamento dell’adozione di moduli unificati e standardizzati per la presentazione di segnalazioni, comunicazioni e istanze, con Decreto Dirigenziale della Direzione Generale per lo sviluppo economico e le attività produttive n.363 del 15 ottobre 2019, pubblicato sul Burc n. 64 del 28 ottobre 2019, sono stati adeguati alla normativa regionale ed approvati i modelli unificati e standardizzati relativi alle attività commerciali ed assimilate oggetto dell’Accordo n. 73/CU sancito in Conferenza unificata del 25 luglio 2019.

Tutte le informazioni sono disponibili al seguente link: Nuova modulistica per segnalazioni, comunicazioni ed istanze

Concerto Fanfara dei Carabinieri sabato 7 settembre 2019

Invito concerto Fanfara dei Carabinieri sabato 7 settembre 2019

alle ore 19,00 Piazza De Vito Summonte (Av)

FANFARA DEI CARABINIERI

L’istituzione della Fanfara nell’Arma dei Carabinieri – che già contava dal 1820 alcuni trombettieri, chiamati “trombetti” – risale ufficialmente al R.D. 18 giugno 1862, nel quale fu stabilito per il Corpo dei Carabinieri Reali di ” (…) aumentare la forza degli Stati Maggiori di tutte le Legioni onde…. impiegare alcuni uomini al servizio di trombettiere e … istituire, presso la XIV Legione (corrispondente alla Legione Allievi Carabinieri di Torino) che ha un gran numero di uomini concentrati a Napoli e che occorre talvolta riunire…. una fanfara di 24 individui (…) “.
Dispose inoltre: “Gli Stati Maggiori delle 14 Legioni del Corpo dei Carabinieri Reali siano aumentati ciascuno di… 1 brigadiere a cavallo, 1 vicebrigadiere a cavallo e 4 carabinieri a cavallo per servire da trombettieri. Di più quello della VII Legione di 1 maresciallo d’alloggio a piedi e 5 carabinieri a piedi per la fanfara. E quello della XIV di 1 maresciallo d’alloggio maggiore a piedi, 13 carabinieri a piedi e 11 carabinieri a cavallo per la fanfara…”.

Il 30 luglio successivo con circolare n. 2510 il Comitato dell’Arma (Comando Generale) stabilì quali fossero i distintivi speciali dei trombettieri (v. Banda dei Carabinieri).
La Fanfara della Legione Allievi Carabinieri fu il nucleo che determinò successivamente la formazione della “Musica” dell’Arma (1894) poi della Banda (1910).
La Fanfara della Legione territoriale di Napoli ed i nuclei trombettieri delle altre Legioni ebbero diversa evoluzione.
Attualmente 7 reparti dell’Arma – Scuola Marescialli e Brigadieri di Firenze, Scuole Allievi di Roma e Torino, Reggimento a Cavallo e Battaglioni di Milano, Napoli e Palermo – hanno una propria Fanfara, costituita da 1 sottufficiale e 31 militari di truppa (v. Banda dei Carabinieri).

Avviso ai proprietari di fondi confinanti con strade comunali e provinciali

AVVISO AI CITTADINI
Vista la necessità di ottemperare all’Ordinanza Sindacale n. 15 del 09/07/2018
SI INVITANO
Tutti i proprietari dei fondi confinanti con le strade comunali e provinciali
A PROVVEDERE NELL’IMMEDIATEZZA
a POTARE le siepi e i rami delle piante che INVADONO IL CONFINE STRADALE poiché compromettono la sicurezza pubblica, ostacolano la regolare circolazione veicolare e pedonale e possono provocare incendi.
IN CASO DI INADEMPIENZA:
1) I lavori verranno eseguiti d’ufficio, senza ulteriore comunicazione, con successivo addebito delle spese ai proprietari e/o ai conduttori dei terreni medesimi e vi sarà l’applicazione delle previste sanzioni di Legge (da Euro 168,00 a Euro 674,00 in base al Codice della Strada);
2) Vi sarà l’applicazione di eventuali azioni penali per danni arrecati a terzi causati dal mancato taglio di rami e siepi.
Confido nel vostro senso civico e nella vostra fattiva collaborazione.
Summonte (Av), 29/06/2019

Il Sindaco
On. Pasquale Giuditta