Home » Borgo medievale » Il Campanile e la Congrega del SS. Rosario

Il Campanile e la Congrega del SS. Rosario

In adiacenza alla chiesa di San Nicola vi sono la Congrega del SS. Rosario ed il campanile; la massa di quest’ultimo emerge ed incombe con notevole strapiombo sull’organismo, con il pregio degli stipiti in pietra delle finestre ai due ordini emergenti, dei cornicioni lapidei e delle molte campane.

Il campanile, a pianta pressoché quadrata, la cella del primo ordine è incorporata nei volumi edilizi e funge da passaggio tra la chiesa piccola e gi ambienti di sacrestia della chiesa grande; glia tlri due ordini sono divisi da una cornice aggettante in petra e caratterizzati dalla presenza su quattro lati, di snelle aperture ad arco ornate da stipiti e capitelli in pietra. Al piano ipogeo la cella campanaria si congiunge con la cripta della chiesa piccola.

La Congrega del SS. Rosario, risalente al 1600, è caratterizzata dalla presenza di un coro ligneo intagliato dell’epoca con sedili e spalliere di pregevole fattura arricchiti da motivi classici e naturalistici. La ricca e scenografica sede del Priore, dell’autore Raffaele Di Nardo, è datata 1866. Sullo sfondo l’altare in marmi policromi dedicato alla Madonna del Rosario con sovrastante nicchia contentente la statua della Madonna con bambino in braccio del XVII secolo. Ai lati dell’altare due tele ovali del 1700 raffiguranti Gesù tra i dottori nel Tempio e la Crocifissione.

Sui lati lunghi sei tele del 1800 raffiguranti la nascita di Gesù, la presentazione al tempio, l’orto degli ulivi, la flagellazione, la derisione e Veronica che asciuga il volto a Gesù. Una lastra in pietra, datata 1681, chiude il vuoto della scala che conduce alla sottostante cripta, coperta a volta, dalle stesse dimenzioni dell’aula sovrstante e comunicante con la cella campanaria.

tour virtuale

Condividi